Danza del ventre e consapevolezza del sé

Con la danza del ventre, la consapevolezza del sé passa attraverso la percezione del proprio corpo.

Per quanto possa sembrare strano, spesso non siamo abituati a percepire il nostro corpo nella sua totalità. Difficilmente prestiamo attenzione alla nostra postura, alla curvatura delle spalle, alla linea della zona lombare, a come poggiamo i piedi a terra.

La danza del ventre, a partire dalla cura della postura, che è studiata appositamente per correggere le articolazioni e la schiena, nonché per dare un portamento eretto e aggraziato, ci insegna ad avere sempre presente ogni singola parte del nostro corpo.

I movimenti caratteristici di questa disciplina nascono dal principio di isolamento. L’idea di base è quella di isolare le diverse parti del corpo, imparando a muoverle singolarmente, indipendentemente l’una dall’altra. L’aspetto più evidente è quello dell’isolamento del bacino e del busto, che devono potersi muovere senza che il movimento di una parte influisca su quello dell’altra. Per chiarire meglio di cosa si tratta, il bacino deve potersi muovere in tutte le direzioni, mantenendo il busto completamente fermo; lo stesso vale per il busto che deve poter riuscire a compiere i suoi movimenti, mentre il bacino rimane immobile.

Gli spostamenti del bacino e del busto rappresentano, nella danza del ventre, l’aspetto più evidente del movimento eseguito in isolamento, ma lo stesso vale anche per altre parti del corpo, come ad esempio la testa e le spalle.

Un altro aspetto molto importante, che porta ad acquisire un maggiore consapevolezza del proprio corpo, è quella del controllo muscolare. Molti movimenti sono realizzati eseguendo contrazioni e rilasci di diverse parti della muscolatura, che possiamo imparare a gestire in modo indipendente.

A seconda di quanto si è abituati a controllare il proprio corpo e a gestire la propria postura, dalla posizione della testa a quella delle spalle, della schiena e delle braccia, l’approccio iniziale può apparire più o meno ostico e alcuni movimenti sembrano quasi impossibili da compiere. Bastano alcuni esercizi e un pizzico di buona volontà, aggiunti ad una buona insegnante, per riuscire presto a compiere quello che sembrava così lontano e irrealizzabile.

Questo è un aspetto fondamentale della danza del ventre, si impara a conoscere il proprio corpo e a gestirlo al meglio, ma si arriva anche a fare quanto non avremmo mai pensato; come dire che abbiamo capacità molto più grandi di quello che pensiamo

La danza del ventre non richiede particolari caratteristiche fisiche per poter essere praticata e chiunque può cimentarsi con i suoi movimenti. A seconda della nostra struttura fisica, alcuni movimenti risulteranno più naturali di altri, alcuni saranno più o meno ampi, e altri ancora potranno risultare più o meno semplici. Mano a mano, studiando e sperimentando, impariamo a renderci conto di quali sono i nostri limiti, ma anche e soprattutto le nostre possibilità.

Grazie alla danza del ventre possiamo acquisire una piena consapevolezza del nostro corpo, scopriamo quanto siamo in grado di ottenere da noi stessi e possiamo decidere quale immagine dare di noi agli altri, a partire dalla postura, ma non solo.

Andando avanti nella pratica e nello studio, si arriverà a passare dal semplice esercizio alla danza e, chi vuole, all’esibizione in pubblico. Danzare è molto più che mettere assieme una sequenza di movimenti, richiede espressività, emozione e passione. Con la danza è possibile trasmettere uno stato emozionale ed è chi danza che decide che cosa trasmettere. La ballerina di danza del ventre ha gli strumenti per poter riconoscere le emozioni che la musica le suscita, per poterle esternare e trasmetterle agli altri decidendo, di volta in volta, cosa far trapelare di sé allo spettatore.

Pubblicazioni

La foto di questo articolo è di Marco Pasquini

Annunci

How to get free bitcoins, without mining

Language: ItalianoEnglish

This article is not intended to explain what bitcoins are, its purpose is to explain how to get free bitcoins, without mining them.

Did you know that you can find faucets online, where you can get bitcoins for free? You just have to check them.

In order to get bitcoins, you need a personal wallet. You can find out how to, on the official website bitcoin.org.

Once you have the address that identifies your virtual wallet, you just have to enter it in the faucet web sites, to receive free bitcoins.

Usually, faucets pay in satoshis and collect the credit into an online wallet, that will send the value to your own wallet, once a minimum value has been reached.

The most known cumulative online wallet is Microwallet and here is a list of faucets using it.

Moon Bitcoin: once you insert your wallet address, bitcoins starts cumulating. Up to 45 minutes the speed is maximun, than it start decreasing. You can decide when to withdraw your bitcoins, withdrawals can be required every 5 minutes.

Lot Of Bitcoins: the prize can be 200, 300, 400, 500 o 5000 satoshis, it pays every 3 hours.

Daily Free Bits: the prize range is from 100 to 1200 satoshis and can be required every hour. This faucet collect your credit and you can withraw it, once you have get at least 3500 satoshis, pressing the Cash All button.

Crypto Box: The prize can be 100, 150, 200, 250, 300, 400, 500 satoshis, and can be requested every hour.

Bitcoins Aliens: it gives out 250 or 1000 satoshis every 24 hours..

Coin Giveway: the prize can be 100, 160, 200 satoshi, and can be paid every hour.

Bitcoinker: it pays every 15 minutes with 100, 150, 200 satoshi.

BtcFaucetList: it pays everyhour with 100, 200, 300, 400, 500, 1000 satoshis.

BitCoinMinerz: it pays every hour with 1, 5, 10, 25, 50, 100, 150, 200, 250, 300 satoshis.

Pizza Faucet: prizes can be 75, 150, 300, 1000, 10000 satoshis, you can request them every 3 hours.

Gif-It: it pays 100 satoshis every 3 hour.

Your Clicks: 100, 200, 300 satoshis are given every 2 hour.

Hourly Bitcoins: it pays every hour with 1, 5, 10, 20, 30, 40, 50, 100, 150, 200, 250 o 300 satoshis.

BTC Tap: prizes are 1, 25, 50, 75, 100, 150, 200, 500 satoshis, you can ask them every 3 hours.

Bitcoin Genie: it pays 130 satoshi every 6 hours.

Here is a quick list of some more bitcoin faucets paying through microwallet:

Bitty Free

BitcoinFree

MoneiInPJ

Rankyx

PayFaucet

RabbitCoin

Crypto Faucet

Bitfaucet4us

Satoshis4us

HotBitCoins

FreeBitCoinsToday

100satoshi

WantFreeBitcoins

EarnSomeCoins

PayFaucet

WorldFaucet

Faucet paying through BitCoinCloud

The credit are cumuleted by BitCoinCloud and automatically paid to your wallet, one you reach 5000 satoshis.

bitcoin-faucet 500 Satoshi 4 hours
Get Free Bitcoin 50 – 300 Satoshi 1 hours
Best bitcoin faucet 100 Satoshi 1 hours
Bitcoin free faucet 50 Satoshi 1 hours
Win free bitcoins 40 Satoshi 1 hours
Get bitcoin free 30 – 600 Satoshi 1 hours
Free bitcoin faucet 50 – 300 Satoshi 1 hours
Get bitcoins free 100 Satoshi 1 hours
Bitcoin best faucet 75 Satoshi 1 hours
Best free faucet 55 Satoshi 1 hours

Faucets paying through BitChest

The collected amount is automatically paid to your wallet, once you get 5500 satoshis.

name
8coin 69
BBitcoin.me 34
BitcoinFaucet.me 120
BITcurl.me 150
BTCaLot.com 34
BTCrew 35
CoinPearl.me 33
EarnBTC.me 35
Earn-Free-Bitcoins.com 32
Free Bitcoins Fast.com 32
FreeBitcoin.mobi 32
FreeBitcoin.ws 32
FreeCoinBit.com 109
Get Bitcoins Quick.com 100
Rain Coins 52
Smurf Coin 52

Other faucets.

Bitcoin Zebra: you can ask for bitcoins every hour. Prices are 100, 200, 300, 400 and 1000 satoshis. It collects your prizes, and the payment is done each sunday, straight to your wallet, once you get 5500 satoshis.

Sites that pay for completing tasks

BitcoinGet: you can collect µBTC for performing different type of tasks. For instance, you can get 10 µBTC just for watching a video. The credit is collected and it is paid straight to your wallet, once you get 50 µBTC and you can get them very quickly.

Coin Tasker: µBTC can be collected performing some tasks. It is similar to a social network and you can collect µBTC aso when you write a commento or click “Like”. Every day you get 10  µBTC just for logging. The credit can be withdrawn once it is at least 10,000.00 µBTC, that is 0.1 BTC.

Donate

If you found this article useful, and want to help us to keep it update, please donate:

1JYt4Njwjbd8uByectZvUQZoj5p6ZSvP2C

Come ottenere bitcoin gratuitamente e senza minarli.

Language: ItalianoEnglish

Questo articolo non intende spiegare cosa sono i bitcoin, ma piuttosto vuole darvi un modo efficace per ottenerli gratuitamente e senza dover fare mining.

Forse non tutti sanno che esistono in rete dei veri e propri rubinetti, o faucet, dai quali poter attingere bitcoin in modo semplice e gratuito, basta solo visitarli.

Per poter utilizzare i bitcoin, è necessario avere il proprio portafoglio personale. Sul sito ufficiale bitcoin.org, potete trovare tutte le informazioni necessarie per poterlo creare.

Una volta che avete l’indirizzo che identifica il vostro portafoglio virtuale, sarà sufficiente specificarlo nei siti che andrete a visitare, per avere direttamente l’accredito. In genere questi siti pagano in satoshi, e accumulano il credito su un portafoglio online, che provvederà a rigirare il credito sul vostro portafoglio reale, una volta che è stato raggiunto un certo limite.

Il portafoglio online di accumulo credito più noto è Microwallet ed ecco qui un elenco di faucet che ne fanno uso.

Moon Bitcoin: è sufficiente inserire una volta l’indirizzo del proprio portafoglio, wallet, e i bitcoin iniziano ad accumularsi. Fino a 45 minuti la velocità è massima, quindi l’incremento del credito inizia a rallentare. E’ possibile decidere quando ritirare il credito e da una volta alla successiva, bisogna attendere almeno cinque minuti.

Lot Of Bitcoins: il premio può essere di 200, 300, 400, 500 o 5000 satoshi, paga ogni 3 ore.

Daily Free Bits: il premio va da 100 a 1200 satoshi e può essere richiesto ogni ora. Il sito accumula il credito e, raggiunta la soglia di 3500 satoshi, può essere versato sull’account microwallet, premendo il pulsante Cash All.

Crypto Box: il premio può essere di 100, 150, 200, 250, 300, 400 o 500 satoshi e può essere richiesto ogni ora.

Bitcoins Aliens: paga ogni 24 ore con premi da 250 e 1000 satoshi.

Coin Giveway: premi da 100, 160, 200 satoshi, pagabili ogni ora.

Bitcoinker: paga ogni 15 minuti con premi da 100, 150, 200 satoshi.

BtcFaucetList: paga con premi da 100, 200, 300, 400, 500, 1000, ogni ora.

BitCoinMinerz: paga ogni ora con premi da 1, 5, 10, 25, 50, 100, 150, 200, 250, 300 satoshi.

Pizza Faucet: offre premi da 75, 150, 300, 1000, 10000 satoshi, che possono essere richiesti ogni 3 ore.

Gif-It: paga 100 satoshi ogni 3 ore.

Your Clicks: premi da 100, 200, 300, ogni 2 ore.

Hourly Bitcoins: paga ogni ora con 1, 5, 10, 20, 30, 40, 50, 100, 150, 200, 250 o 300 satoshi.

BTC Tap: premi da 1, 25, 50, 75, 100, 150, 200, 500 satoshi, da chiedere ogni 3 ore.

Bitcoin Genie: 130 satoshi ogni 6 ore.

Ed ecco una lista veloce di bitcoin faucet altrettanto validi, che pagano sempre sul portafoglio microwallet:

Bitty Free

BitcoinFree

MoneiInPJ

Rankyx

PayFaucet

RabbitCoin

Crypto Faucet

Bitfaucet4us

Satoshis4us

HotBitCoins

FreeBitCoinsToday

100satoshi

WantFreeBitcoins

EarnSomeCoins

PayFaucet

WorldFaucet

Faucet che utilizzano BitCoinCloud

BitCoinCloud accumula il credito e paga automaticamente al raggiungimento di 5000 satoshi.

bitcoin-faucet 500 Satoshi 4 hours
Get Free Bitcoin 50 – 300 Satoshi 1 hours
Best bitcoin faucet 100 Satoshi 1 hours
Bitcoin free faucet 50 Satoshi 1 hours
Win free bitcoins 40 Satoshi 1 hours
Get bitcoin free 30 – 600 Satoshi 1 hours
Free bitcoin faucet 50 – 300 Satoshi 1 hours
Get bitcoins free 100 Satoshi 1 hours
Bitcoin best faucet 75 Satoshi 1 hours
Best free faucet 55 Satoshi 1 hours

Faucet che pagano tramite BitChest

Il pagamento avviene automaticamente al raggiungimento di 5500 satoshi.

NAME  
8coin 69
BBitcoin.me 34
BitcoinFaucet.me 120
BITcurl.me 150
BTCaLot.com 34
BTCrew 35
CoinPearl.me 33
EarnBTC.me 35
Earn-Free-Bitcoins.com 32  
Free Bitcoins Fast.com 32
FreeBitcoin.mobi 32
FreeBitcoin.ws 32  
FreeCoinBit.com 109
Get Bitcoins Quick.com 100
Rain Coins 52  
Smurf Coin 52

Altri faucet.

Bitcoin Zebra: permette di richiedere bitcoin ogni ora, il premio può essere di 100, 200, 300, 400 o 1000 satoshi. L’accumulo del credito è fatto direttamente dal sito, che paga ogni domenica, una volta che si è raggiunta cifra di 5500 satoshi.

Siti che pagano per effettuare task

BitcoinGet: sito molto interessante, soprattutto perché paga subito! Si possono accumulare µBTC, eseguendo diversi task. Ad esempio, solo per la visualizzazione dei video, sono accreditati 10 µBTC per ciascun video. Il credito si accumula ed è pagato, appena si raggiungono almeno 50 µBTC, obiettivo che si può raggiungere molto velocemente.

Coin Tasker: sito che permette di accumulare µBTC, eseguendo task di tipo diverso. È molto simile ad un social network e assegna crediti anche quando si clicca su “mi piace”, o si lascia un commento. Sono accreditato 10 µBTC ogni giorno in cui ci si logga. Il credito può essere richiesto una volta che si raggiungono 10,000.00 µBTC, ovvero 0.1 BTC.

Donazioni

Se l’articolo vi è stato utile e volete aiutarci a mantenerlo aggiornato facendo una donazione, potete utilizzare il seguente indirizzo:

1JYt4Njwjbd8uByectZvUQZoj5p6ZSvP2C

Esecuzione dei movimenti: onda verso il basso (bellyroll down)

Il movimento ad onda eseguito solo con il ventre, il bellyroll, è uno dei movimenti più accattivanti della danza del ventre.  La sua esecuzione non è banale, ma con la corretta tecnica e una giusta dose di esercizio,  si possono ottenere degli ottimi risultati.

Per poter eseguire l’onda bisogna imparare a controllare la muscolatura addominale, in modo da riuscire a muovere indipendentemente la parte superiore e la parte inferiore. Come esercizio ci si può allenare a contrarre solo la parte superiore degli addominali, lasciando rilassata la parte inferiore, quindi provare a contrarre solo la parte inferiore, lasciando rilassata quella superiore, e questa solitamente è la parte che risulta essere meno naturale.

bellyRollDown Esecuzione: contrarre la parte superiore degli addominali, lasciando rilassata la parte inferiore, quindi contrarre anche la parte inferiore. Rilassare la parte superiore degli addominali mantenendo contratta la parte inferiore, quindi rilasciare anche la parte inferiore. A questo punto l’onda verso il basso è completata e si può ricominciare da capo.

Per ricordare meglio le diverse fasi, partendo dall’alto verso il basso, possiamo tenere a mente la sequenza “dentro, dentro, fuori, fuori”.

Bellyroll up & down

Non c’è bisogno di coordinare la respirazione al movimento, o per meglio dire, il movimento non si ottiene grazie ad un particolare tipo di respirazione.  Se così fosse, rallentare o velocizzare l’esecuzione, influenzerebbe in modo fastidioso anche il ritmo della respirazione. Quando si impara a controllare la muscolatura nel modo corretto, si può eseguire una serie di bellyroll, continuando a respirare e a parlare normalmente, come se niente fosse.

Attenzione: nel rilasciare i muscoli addominali, l’addome non deve essere spinto in fuori, ma solamente rilassato in posizione naturale.

Tratto da “Danza del Ventre Movimenti e Figure – Manuale Completo” di Renata Bandelloni. http://ilmiolibro.kataweb.it/schedalibro.asp?id=249506

Danza del ventre e chakra

La danza del ventre ha un forte potere rilassante ed è in grado di farci sentire meglio, anche quando le giornate sembrano partire con il piede sbagliato. Danzando solo per pochi minuti su una musica che ci piace, sentiamo subito un senso di maggiore leggerezza e liberazione.

Secondo la tradizione orientale, nel nostro corpo esistono sette centri energetici principali chiamati chakra, che ne regolano il flusso di energia. Il corretto funzionamento di questi centri energetici influenza la nostra salute sia fisica sia spirituale. Ogni chakra è associato ad un diverso colore e questi colori sono gli stessi utilizzati nella cromoterapia. Molti dei movimenti della danza del ventre, stimolano le zone in cui sono posizionati i chakra.

Qui in seguito, vediamo una tabella riassuntiva che mette in relazione ciascuno dei sette chakra principali con alcuni dei movimenti di base della danza del ventre che li riguardano.

Simbolo Chakra Significato Movimenti
Primo
o
Radice
(Rosso)
Localizzato alla base della colonna vertebrale, è legato al nostro istinto di sopravvivenza, stabilità e fisicità. Passi con il piede ben poggiato a terra, tipo passo folk, e shimmy. Stabilità.
Secondo
o
Sacrale
(Arancione)
Localizzato nella parte inferiore dell’addome, influenza la sessualità e le emozioni. Passi con scivolamento dei fianchi, movimenti per l’isolamento del bacino.
Terzo
o
Plesso solare
(Giallo)
Localizzato alla base dello sterno, è legato alla forza di volontà, autonomia e alla capacità di prendersi cura di se stessi. Isolamento dei muscoli addominali: rolls, flutter e accenti.
Quarto
o
del Cuore
(Verde)
Localizzato al centro del torace, legato ai sentimenti di amore e compasione e alla percezione del collegamento tra fisico e spirito. Movimenti in isolamento del busto, in particolar modo sollevamenti, scatti, contrazioni.
Quinto
o
della Gola (Blu)
Localizzato appena al di sotto del pomo di adamo, influenza la capacità di comunicare e di esprimersi. Movimenti delle spalle, scivolamenti e cerchi in orizzontale della testa.
Sesto
o
Terzo occhio
(Indaco)
Localizzato tra il centro della fronte e le sopracciglia, è legato al senso della vista e alla capacità di intuizione. Danzare guardando negli occhi una compagna per affinare l’intuizione dei movimenti. Lavoro sull’espressività dello sguardo.
Settimo
o
Corona
(Viola)
Localizzato alla sommità della testa, è legato alla conoscenza, alla saggezza e alla spiritualità. Rotazioni e mezze rotazioni della testa accompagnate dal movimento dei capelli, danzare lasciandosi andare alla musica. Giri di diverso tipo.

Per meditare danzando, è consigliabile iniziare dai movimenti che agiscono sul primo chakra e a seguire in ordine fino al settimo, ed infine il movimento per il risveglio di kundalini: un “reverse camel” o ondulazione rovesciata del corpo, associata alla vibrazione prima dei fianchi e poi delle spalle, terminato portando indietro la testa. Comunque sia, chakra o non chakra, kundalini o non kundalini, è una combinazione di movimenti che porta sempre un gran senso di liberazione.

Tratto da “Insegnare la Danza del Ventre” di Renata Bandelloni: http://ilmiolibro.kataweb.it/schedalibro.asp?id=561204


Free bitcoins

Insegnare la danza del ventre: gestire gli errori

998276_10202080578600984_1114294228_n Quando ci si accinge ad insegnare la danza del ventre, bisogna essere in grado di individuare le possibili cause che portano ad una esecuzione errata dei movimenti da parte delle allieve, così da poter apportare le dovute correzioni, in modo immediato ed efficace. Quando si osserva l’esecuzione errata di un movimento, le cause principali possono essere essenzialmente due:

  • errata postura
  • errata tecnica di esecuzione.

L’errata postura è una delle cause primarie di errore, soprattutto all’inizio, quando bisogna prendere ancora confidenza con i nuovi movimenti e con la giusta impostazione corporea da mantenere. L’errore può generarsi anche a fronte di un difetto di comunicazione, a causa del quale, la corretta tecnica da utilizzare non è stata recepita nel modo corretto. A scanso equivoci, quando vedete che il movimento non è eseguito correttamente, ripetete sempre la spiegazione. Osservate attentamente la postura dell’allieva e cercate di capire cosa non va. La perdita della postura può essere causa di numerosi difetti di esecuzione. Nel caso in cui la postura sia corretta, ma il movimento risulti sbagliato, molto probabilmente si è in presenza di un difetto nella tecnica da adoperare. In questo caso, può non essere sufficiente spiegare nuovamente la tecnica come abbiamo già fatto, anche se è comunque la prima cosa da fare. Bisogna trovare la giusta via per fornire una spiegazione che sia in sintonia con i canali di percezione delle allieve. Se dopo aver ripetuto più volte la spiegazione in un certo modo, il movimento non è stato ancora acquisito, significa che potreste non essere state chiare, oppure che l’allieva ha bisogno di avere una spiegazione diversa.

Tratto da “Insegnare la Danza del Ventre” di Renata Bandelloni: http://ilmiolibro.kataweb.it/schedalibro.asp?id=561204

Free bitcoins

Danza del ventre – Cabaret style bellydance

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: